Skip to main content

La protagonista: Rosa Santamaria, Chief Human Resources Officer in Valentino da ottobre 2020.

L’azienda: Valentino, la nota Maison fondata nel 1960 da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti.

La best practice: Disegno e implementazione di una People Strategy per allineare le persone agli obiettivi aziendali.

Un’azienda in cui c’era da costruire la funzione e la strategia HR: da dove sei partita?

«Una volta costruita la squadra, insieme abbiamo pensato a una HR roadmap per disegnare, implementare e digitalizzare i processi chiave, collegandoli al piano strategico aziendale verso una crescita sostenibile del brand.

Una bella sfida: raccontaci concretamente cosa avete fatto.

«Siamo partiti dall’analizzare la situazione nelle varie aree delle risorse umane, vedendo com’era l’as is del processo e identificando i gap rispetto al punto che volevamo raggiungere. Questo lo abbiamo ripetuto per tutti i processi, dal talent management alla performance, dall’employer branding alla comunicazione interna con la Valentino Community. E per ognuno dei processi chiave abbiamo reso chiaro all’organizzazione dove eravamo e gli obiettivi di Employer Value Proposition che volevamo raggiungere».

Comunicazione trasparente per portare a bordo team HR, manager e persone?

«Certo, all’inizio dell’implementazione di questa roadmap abbiamo creato attività di change management. Abbiamo condiviso la roadmap a livello internazionale con tutti i Paesi e comunicando un arco temporale preciso di tempi e modi di applicazione: la trasparenza delle informazioni è indispensabile per avere le persone a bordo, affinché ognuno sappia quale contributo ci si attende e i risultati si vogliono raggiungere insieme».

Mi fai alcuni esempi specifici di azioni messe a terra?

«Siamo partiti dalle cose semplici, per esempio la comunicazione interna con la Valentino Community: abbiamo creato una serie di newsletter sulle novità e processi aziendali, le quali sono state affiancate con Townhall e Video in cui sia il nostro CEO che io comunichiamo in maniera più diretta su tutti i temi della Colleague Agenda. Serve fare piccole cose che avvicinino e uniscano le persone in azienda, rafforzandone l’engagement e il benessere».

Avete lavorato con consulenti esterni?

«Ho avuto la fortuna di poter costruire una squadra, che oggi a livello globale conta circa 60 dipendenti, in grado di svolgere tutte le attività internamente: siamo i consulenti del business per la People Transformation, abbiamo costruito un team HR formato da persone provenienti da aziende di successo, “internalizzando” i processi per costruire qualcosa veramente adatto a noi».

In questo modo la people strategy è il modo in cui si concretizza il piano industriale aziendale.

«Proprio così! HR è la figura e funzione che guida il cambiamento, che non si limita a comprare servizi o consulenza, ma diventa il driver della trasformazione aziendale verso la Colleague Centriciy. Abbiamo iniziato questo viaggio ispirandoci alla Vision HR di Valentino: “Create a Unique Colleague & Client Centric Culture to Thrive Valentino Community & Growth”».