Skip to main content

Una cultura organizzativa fondata sulla felicità crea un ambiente di lavoro positivo in cui le persone stanno bene insieme e si sentono sicure.

Richard Branson sostiene: “In un certo senso dovrebbe essere ovvio che, ed è sorprendente che in alcune aziende ancora non lo sia, se le persone che lavorano nella tua azienda sono orgogliose al 100% del lavoro che fanno, se dai loro gli strumenti per fare un buon lavoro, se ti prendi cura di loro, allora sorrideranno, saranno felici e il cliente avrà una bella esperienza”.

Perciò è chiaro che non è sufficiente creare un ambiente di lavoro confortevole, con sale relax o frutta fresca. Questo, però, aggiunto a un piano di wellbeing orientato alla chimica positiva, è certamente utile.

In Innocent Drink, società inglese che produce succhi di frutta, lo scopo del cultural ambassador è quello di far sorridere ogni giorno i propri colleghi attraverso azioni semplici e immediate, che sfruttando l’effetto sorpresa caricando le persone di energia e chimica positiva. Una di queste è stata tappezzare l’ascensore con addobbi e oggetti tipici della giornata di San Valentino. È stato messo un palloncino ad elio con la scritta “I love you”, un cd di Barry White e tanti post-it dove poter scrivere messaggi di apprezzamento per i colleghi. Tutto per poche sterline. L’ideatore di questa iniziativa dice: “Mi piace pensare che se un collega ha avuto una giornata terribile, possa divertirsi prendendo l’ascensore”.

Le aziende devono impegnarsi a costruire luoghi di lavoro sani, resilienti e felici, in grado di coltivare e far fiorire i propri collaboratori, permettendo loro di esprimere a pieno la loro energia.

Iniziamo da noi: fermiamo i comportamenti negativi che minano la serenità del clima aziendale. Iniziamo a essere gentili, grati, apprezziamo le nostre persone e valorizziamole al meglio.